Via Parma 16 - 63100, Ascoli Piceno +393473353773 Orario Ufficio; 9.00 - 18.00

CCIAA delle Marche. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’internazionalizzazione. Secondo semestre. Anno 2021

    You are currently here!
  • Home
  • Aziende CCIAA delle Marche. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’internazionalizzazione. Secondo semestre. Anno 2021

CCIAA delle Marche. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’internazionalizzazione. Secondo semestre. Anno 2021

15 Ottobre 2021 wp_7492639 Comments Off

Area Geografica: Marche
Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 24/11/2021
Beneficiari: Micro Impresa, PMI
Settore: Industria, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Opere edili e impianti
Agevolazione: Contributo a fondo perduto

PRATICA COMPLESSA
Consigliata l’istruzione della pratica da parte di un utente esperto in materia

Descrizione completa del bando

L’ intervento promuove la crescita ed il consolidamento del sistema
imprenditoriale delle Marche, attraverso il sostegno finanziario a nuovi
investimenti.

A tale scopo verrà emanato un apposito bando per la concessione di
contributi in favore di progetti che prevedono la realizzazione di
investimenti produttivi finalizzati:

a) al recupero e alla riqualificazione di fabbricati dismessi nel territorio della Regione Marche;

b) all’ampliamento del fabbricato di unità produttiva esistente nel territorio della Regione Marche;

Soggetti beneficiari

I beneficiari dell’intervento sono le PMI artigianali e industriali,che intendono realizzare progetti di investimento.

Entità e forma dell’agevolazione

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto
in conto capitale, nelle misura del 50% con un limite massimo di €
50.000,00 di contributo concedibile.

Scadenza

24 novembre 2021

CCIAA delle Marche. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’internazionalizzazione. Secondo semestre. Anno 2021
CCIAA delle Marche. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’internazionalizzazione. Secondo semestre. Anno 2021
Area Geografica: Marche
Scadenza: PROSSIMA APERTURA | In fase di attivazione
Beneficiari: Micro Impresa, PMI
Settore: Agricoltura, Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit, Turismo, Cultura, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Promozione/Export, Attrezzature e macchinari
Agevolazione: Contributo a fondo perduto

PRATICA FACILE
Pratica di semplice compilazione

Descrizione completa del bando

 Il presente bando stanzia fondi a favore delle MPMI marchigiane per proseguire la l’attività di sostegno alle imprese del territorio che prenderanno parte alla manifestazioni fieristiche nazionali ed internazionali che si svolgeranno nel secondo semestre 2021 sia in presenza che in modalità virtuale. 

Soggetti beneficiari

Sono ammesse ai contributi del presente bando le MPMI delle Marche (sono quindi escluse le Grandi imprese) che al momento della presentazione della domanda abbiano sede legale e/o unità locale nel territorio della Regione Marche.

Tipologia di interventi ammissibili

Per “manifestazioni fieristiche” si intendono le attività, svolte nella modalità in presenza in idonee strutture espositive o svolte in modalità virtuale attraverso apposite piattaforme digitali, limitate nel tempo e svolte in regime di libera concorrenza, per la presentazione, la promozione e/o la commercializzazione di beni e servizi.

Le imprese possono richiedere contributo all’Ente camerale, per la partecipazione alle seguenti manifestazioni fieristiche:

– le fiere in presenza a carattere internazionale svolte in un paese estero;

– le fiere in presenza a carattere internazionale che si svolgono in Italia, certificate e non, consultabili al sito: http://www.calendariofiereinternazionali.it;

– le fiere in presenza che si svolgono nella regione Marche, che promuovano le eccellenze della regione Marche;

– le fiere digitali a prescindere dalla territorialità.

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute dall’impresa richiedente specificamente per la fiera cui si riferisce la richiesta di contributo.

Per le fiere in presenza:

1. noleggio spazi espositivi ed allestimento stand (incluse le seguenti spese accessorie di allestimento es. allacciamenti e consumi elettrici ed idrici, pulizia dello stand, etc);

2. assicurazioni collegate all’esposizione in fiera;

3. iscrizione al catalogo ufficiale;

4. servizio di trasporto del materiale da allestimento ed espositivo fatturato da soggetti terzi (non sono ammesse spese a carico del beneficiario per pedaggi, carburanti, parcheggi, ecc.);

5. attività di interpretariato;

6. assistenza tecnica e partecipazione a corsi di formazione specialistica per la preparazione ai mercati internazionali;

7. partecipazione ad iniziative promozionali e di marketing a pagamento previste dal programma ufficiale della fiera (workshop, BtoB, outgoing, ecc.), comprese quelle rivolte all’incontro con buyer esteri proposte, organizzate o partecipate da ITA (Italian Trade Agency) in Italia o in Paesi esteri.

Per le fiere digitali:

1. costi di iscrizione/utilizzo delle piattaforme digitali (solo per le fiere in modalità virtuale) nonché per altri servizi strumentali offerti dall’ente organizzatore;

Entità e forma dell’agevolazione

Per il Bando in questione è previsto uno stanziamento complessivo pari ad € 800.000,00

Il contributo viene concesso in base alle seguenti tipologie di fiere:

A. Fiere in Italia: 50% dei costi ammissibili e quietanzati fino a 2.500,00 Euro;

B. Fiere all’estero (in paesi UE): 50% dei costi ammissibili e quietanzati fino ad un massimo di 3.000,00 Euro;

C. Fiere all’estero (in paesi EXTRA UE): 50% dei costi  fino ad un massimo di 4.000,00 Euro;

D. Fiere nelle Marche: 50% dei costi ammissibili fino ad un massimo di 400,00 Euro;

E. Fiere DIGITALI: 50% dei costi ammissibili fino ad un massimo di 1.500,00 Euro;

Scadenza

La domanda potrà essere presentata: dalle ore 10:00 del 11.01.2022 alle ore 16:00 del 26.01.2022

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Un nostro consulente ti risponderà il prima possibile​