Via Parma 16 - 63100, Ascoli Piceno +393473353773 Orario Ufficio; 9.00 - 18.00

BONUS RISTORANTI, al via il contributo fino a 30.000 euro per macchinari e beni strumentali (decreto attuativo G.U. del 30/08/2022 che disciplina il contributo per ristorazione ed eccellenze gastronomiche).

    You are currently here!
  • Home
  • Aziende BONUS RISTORANTI, al via il contributo fino a 30.000 euro per macchinari e beni strumentali (decreto attuativo G.U. del 30/08/2022 che disciplina il contributo per ristorazione ed eccellenze gastronomiche).

BONUS RISTORANTI, al via il contributo fino a 30.000 euro per macchinari e beni strumentali (decreto attuativo G.U. del 30/08/2022 che disciplina il contributo per ristorazione ed eccellenze gastronomiche).

5 Settembre 2022 wp_7492639 Comments Off

Il Bonus è volto a sostenere le eccellenze della ristorazione, gastronomia e dell’agroalimentare italiano per l’acquisto di macchinari e beni strumentali durevoli (nuovi).

Il bonus riconosciuto sarà pari al 70 per cento delle spese totali ammissibili, sostenute entro il limite di 30.000 euro per singola impresa.

Beneficiari:

  • ristoranti,
  • pasticcerie
  • gelaterie

Si tratta di un bonus specifico per il settore della ristorazione, che finanzierà mediante contributi a fondo perduto le spese sostenute per l’acquisto di macchinari e beni strumentali durevoli.

Termini, modalità di presentazione delle domande saranno definiti entro 30 giorni dal Ministero. Per l’invio delle istanze bisognerà in ogni caso accedere al portale Invitalia, soggetto gestore della misura.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale che sarà pari al 70 per cento delle spese totali ammissibili, entro il limite di 30.000 euro per singola impresa.

Requisiti delle imprese beneficiarie:

  • se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (Ristorazione con somministrazione): essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi precedenti prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25 per cento degli acquisti totali del periodo;
  • se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 (Gelaterie e pasticcerie) e dal codice ATECO 10.71.20 (Produzione di pasticceria fresca): essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato prodotti DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5 per cento del totale.

Nell’elenco delle spese ammissibili che concorreranno al calcolo del contributo concedibile rientrano quelle sostenute per macchinari professionali e beni strumentali all’attività d’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali e acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa.I beni acquistati dovranno essere mantenuti nello Stato patrimoniale dell’impresa per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo. Per i pagamenti, il decreto attuativo prevede l’obbligo di utilizzo di conti correnti dedicati intestati all’impresa:dovrà essere garantita la piena tracciabilità.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Un nostro consulente ti risponderà il prima possibile​